Triboo Media presenta il team dedicato ai publisher: quando l’elemento umano sostiene la tecnologia

Anche in un mondo iper-tecnologico com’è quello in cui viviamo oggi, l’elemento umano rimane fondamentale ed è quello a fare la maggiore differenza in vari ambiti. Compreso quello editoriale/pubblicitario e media in cui nel corso degli ultimi anni il numero di figure specializzate è aumentato costantemente, grazie al lavoro svolto da università e aziende in tema di formazione. Il Gruppo Triboo è in prima linea per assicurarsi i migliori talenti presenti sul mercato. E’ notizia di settimana scorsa la nomina di Vito De Mitri a Direttore Marketing della Concessionaria del Gruppo, che nella rubrica di oggi, presenta il suo team dedicato ai programmi di partnership con gli editori, fatto di persone qualificate in questo determinato ambito. Un team giovane, ma dotato della necessaria esperienza e relazioni, per alimentare il bacino a disposizione per l’erogazione della pubblicità che costituisce l’ossatura della proposta commerciale della Società.

Elisabetta  Parodi

Elisabetta Parodi, laure­ata in Marketing Mana­gement con percorso in Business Communi­cation & Media pres­so l’Università Bocconi, ha maturato negli anni esperienze nella gestio­ne dei publisher che spaziano dall’ambito tecnologico e di audien­ce science in Weborama a quello media e di pro­dotto in Ciaopeople Me­dia Group, con mansioni relative anche allo svi­luppo dell’offerta mobile e alla gestione di proget­ti di branded content. In Triboo Media come Pu­blisher Manager, si oc­cupa nello specifico del coordinamento delle at­tività di sviluppo e ge­stione del network degli oltre 250 siti in conces­sione al Gruppo, asset estremamente strategi­co per la company che insieme ai 17 brand edi­toriali proprietari di Tri­boo sviluppa in media 12 milioni di utenti uni­ci mensili e una market reach del 40%.

Marialuisa Barachetti

Marialuisa Barachet­ti, Publisher Assistant, ha maturato esperien­ze trasversali nel cor­so della sua carriera professionale, che, pri­ma del mondo digital, l’hanno portata a col­laborare con impor­tanti università italia­ne e internazionali per ricerche antropologi­che in diversi paesi, tra cui Oman e Turchia. Da sempre appassionata di advertising, grazie a “Palestra delle Profes­sioni Digitali”, percor­so formativo intensivo di 5 settimane orien­tato al Digital Marke­ting, promosso dall’As­sociazione Prospera in collaborazione con Ac­centure Italia, ha potu­to sviluppare compe­tenze preziose anche in ambito digital. Compe­tenze affinate con suc­cesso, prima di Triboo, nel corso dell’esperien­za lavorativa in Webo­rama nel team di Client Services.

Marco Rovati

Marco Rovati, da sem­pre appassionato di volo, inizia la sua car­riera come pilota di ae­rei per poi “atterrare” nel 2010 in Triboo Media dove, nel ruolo di Publi­sher Manager si è foca­lizzato sul long tail network, c o n obiettivi di sviluppo e va­lorizzazione della vasta rete di siti che unisce qualità editoriale a ele­vati volumi di traffico sul mercato non solo italia­no ma anche europeo. In Italia, oltre 8 milioni di utenti unici su base mensile, 350 milioni di pagine viste e 600.000 click al mese sono il ba­cino pubblicitario a di­sposizione degli inser­zionisti di Triboo per le attività display (campa­gne banner).

Ida d’Ovidio

Ida d’Ovidio, laurea­ta in Organizzazione e Risorse Umane, ha intrapreso successi­vamente un Master in Marketing Ma­nagement presso l’Università degli Studi Milano-Bicocca. In Tri­boo Media come Ju­nior Publisher Assistant, si occupa di supportare il team di Publisher Ma­nagement nella nego­ziazione e sviluppo del­le relazioni con partner esistenti e nuovi publi­sher, nell’analisi nume­rica e nella reportisti­ca delle metriche dei siti in concessione e di collaborare con le al­tre funzioni azienda­li per la massimizza­zione degli obiettivi di performance.

 

Leggi lo speciale pubblicato dal DailyNet